Amministrazione trasparente

L'istituto


Scuola Primaria


Scuola dell'Infanzia


L'offerta formativa


PON-FSE 2014-2020


Progetti d'Istituto


Documentazione Didattica


Invalsi


Salute e Sicurezza


Trasparenza


Varie


Servizi on-line


Feed RSS

Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional

Utenti nel sito: 718
Fine colonna 1
 


Giorno del Ricordo - 10 febbraio 2015

Con la legge 30 marzo 2004, n. 92, il Parlamento italiano ha riconosciuto il 10 lebbraio quale "Giorno del Ricordo", con l'obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia che ha colpito gli Istriani, i Fiumani e i Dalmati nel secondo dopoguerra, vittime delle Foibe e costretti all'esodo dalle loro tene.

In occasione di questa giornata le scuole di ogni ordine e grado sono invitate, nella piena autonomia organizzativa e didattica, a prevedere iniziative volte a diffondere la conoscenza dei tragici eventi che costrinsero centinaia di migliaia di italiani, abitanti dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia, a lasciare le loro case, spezzando secoli di storia e di tradizioni. 


Avviso

Di seguito il testo del comunicato stampa della Regione Emilia Romagna per allarmismo meningite.

Non c’è in Italia, tantomeno in Emilia Romagna, un allarme meningite. Solo in alcune aree della Toscana si registra, dal 2015, un aumento dei casi da meningococco C. E’ questa la ragione per cui la Regione Toscana sta offrendo la vaccinazione a larghe fasce della popolazione. Si tratta, però, di una strategia vaccinale che ha motivo di essere adottata solo in Toscana.
Lo precisa l’assessorato alla Salute della Regione Emilia Romagna, in risposta ai dubbi e alle preoccupazioni, riportate anche dai media, che si sono manifestate a seguito del verificarsi, soprattutto in Toscana, di diversi casi di meningite da meningococco C.
La misura più efficace per contrastarne la diffusione – spiegano i sanitari della Regione – resta la prevenzione attraverso la vaccinazione, ma rispettando i tempi, il calendario vaccinale e le indicazioni sui soggetti e sulle fasce di età da vaccinare.
La Regione, fra le prime in Italia, ha iniziato a vaccinare contro il meningococco C nel 2006 – spiegano i tecnici dell’assessorato – proponendo la vaccinazione ai bimbi al 13° ‐ 15° mese di età e agli adolescenti. Nel corso del 2017, anno in cui si completerà la vaccinazione degli adolescenti con la chiamata dei nati nel 2004, si raggiungerà la copertura vaccinale completa di tutti i nati dal 1990 in poi.

Chi colpisce il meningococco C
Questo batterio da sempre colpisce principalmente i bambini più piccoli e gli adolescenti e le strategie vaccinali nazionali e regionali prevedono l'offerta attiva e gratuita della vaccinazione a 13°- 15° mese e a 13- 14 anni, proprio per proteggere le fasce di età più a rischio. Inoltre i portatori sani del meningococco, che sostengono la trasmissione del batterio, sono più frequenti fra gli adolescenti/giovani (nell'età 10 -20 anni) e solo raggiungendo una copertura molto elevata in questa fascia di età si può ottenere l'interruzione della catena di contagio.

L’importanza delle coperture vaccinali per bambini e adolescenti
Le elevate coperture vaccinali raggiunte (nel 2015: 87,4 % nei bambini di un anno, 82,9 % negli adolescenti) hanno consentito finora una buona protezione della nostra popolazione. Ma è importante – sottolineano i sanitari della Regione – migliorare ulteriormente le coperture vaccinali in queste fasce di età; si tratta di una strategia mirata, che agisce dove è utile per interrompere la circolazione del batterio.
Inoltre, dal 2015 viene offerta una seconda dose di rinforzo agli adolescenti che hanno fatto la prima dose nell'infanzia per conseguire una maggiore protezione.

Adulti e anziani
I medici sottolineano che il verificarsi di casi sporadici di meningite C non devono portare a una irrazionale corsa al vaccino; in particolare gli adulti e gli anziani devono eseguire la vaccinazione contro il meningococco C solo in presenza di fattori di rischio, quali ad esempio determinate patologie croniche che comportano deficit immunitario (mancanza o malfunzionamento della milza, gravi emoglobinopatie, uso di anticorpi monoclonali ecc.) o il fatto di recarsi in maniera continuativa in Toscana per motivi di lavoro o studio. Viceversa, per gli anziani sono raccomandate la vaccinazione anti influenzale e anti ‐pneumococco, malattie che possono colpirli molto più della meningite da meningococco.

I casi di infezione da meningococco C in Italia
I casi di meningite da meningococco C registrati in Italia sono stati 63 nel 2015 (dei quali 31 in Toscana) e 57 nel 2016 (28 in Toscana). Si può affermare che nel resto d'Italia non si registra un aumento rispetto agli anni precedenti e, comunque, l'incidenza di questa malattia in Italia resta fra le più basse in Europa. In Emilia Romagna, dopo l'introduzione della vaccinazione, si è avuta una riduzione del 65% dei casi e, mediamente, si registrano 3 ‐ 4 casi all'anno.Non c’è stato in nessuna regione italiana un aumento dei casi da meningococco di tipo B, per il quale quindi non c'è alcun motivo di allarme. Il nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale prevede comunque anche questa vaccinazione per i nuovi nati.
In Emilia Romagna i nati dal 2017 verranno chiamati dai servizi vaccinali delle Ausl per eseguire questa vaccinazione secondo le tempistiche previste dal calendario.

 

Il Materiale Informativo preparato dal Ministero della Salute in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità è consultabile al seguente link.


Avviso
Si comunica ai genitori degli alunni della nostra Istituzione Scolastica che il Comune di Castel San Pietro Terme ha approvato il servizio Alert System gestito dalla Protezione Civile comunale.
 
Il progetto in questione ha come scopo primario quello di informare tempestivamente la popolazione scolastica in caso di ordinanza per la chiusura delle scuole per eventi meteo o sismici.
 
A tale fine la scuola fornirà i numeri telefonici delle famiglie degli studenti iscritti all' Istituto.
Tali recapiti verranno utilizzati esclusivamente per gli scopi illustrati.
 
Si prega di far pervenire l'eventuale diniego all'uso del proprio numero telefonico all'indirizzo e-mail indicato nella lettera entro il 20/12/2016.

Avviso 

"Desidero esprimere un ringraziamento alla Direzione Didattica di Castel San Pietro Terme (BO) che, grazie alle iniziative proposte agli insegnanti, mi ha dato l' occasione di partecipare ad un concorso letterario nazionale, per insegnanti scrittori di scuola dell' infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo e secondo grado, dal titolo Storie di scuola, scuola di storie. Il racconto da me scritto è stato premiato come testo vincitore della sezione scuola dell'infanzia...".

Sono le parole dell'insegnante Silvia Sassatelli, in servizio presso la nostra Direzione Didattica, vincitrice della quarta edizione nazionale del concorso "Storie di scuola, scuola di storie", sezione 1^ scuola dell'infanzia.

Il concorso letterario biennale ha lo scopo di mantenere vivo il ricordo di Rita Bonfiglioli, Dirigente Scolastico, scomparsa a soli 46 anni, promotrice di pratiche e metodologie didattiche innovative per il rinnovamento della scuola di base a livello nazionale.

La premiazione è avvenuta sabato 22 ottobre 2016, presso la scuola primaria "Italo Calvino", a Trebbo di Reno - Castel Maggiore (BO), dove il Dirigente Scolastico, i membri della giuria, gli insegnanti, i bambini e i genitori hanno accolto con grande affetto e calore i tre vincitori, uno per ogni grado scolastico. 

I tre racconti premiati sono stati:

- I bachi da seta di Silvia Sassatelli (sezione 1^ scuola dell'infanzia);

- Polvere di stelle di Nicoletta Mongili (sezione 2^ scuola primaria);

Monna Lisa protegge i castellani dal malocchio di Agnese Belardi (sezione 3^ scuola secondaria di primo e secondo grado).


Avviso 

Lunedì 3 ottobre 2016 - Giornata Nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione

La Legge 45/2016 ha istituito per ogni anno "la giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione", nel giorno in cui nel 2013 persero la vita 368 migranti al largo di Lampedusa.

 

 

 


In primo piano






Fine colonna 2
 

Ultime notizie

News
NewsAggiornata Sezione Iscrizioni
News
NewsAggiornata Sezione L'offerta formativa
News
NewsAggiornata sezione Documentazione Didattica
News
NewsAggiornata Sezione PON-FSE 2014-2020
Bussola della Trasparenza
Bussola della TrasparenzaQuesto sito web soddisfa tutti i nuovi adempimenti previsti dal Decreto Legislativo n. 33/2013 per le scuole
News
NewsAggiornata Sezione Amministrazione Trasparente

Chiesa Santa Maria Maggiore
Chiesa Santa Maria Maggiore

«Febbraio 2017»
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728

Naviga per ...



Fine colonna 3
Torna indietro Torna su - access key T